• Decrease font size
  • Return font size to normal
  • Increase font size
U.S. Department of Health and Human Services

Food

  • Print
  • Share
  • E-mail

Pietre miliari per la sicurezza alimentare nella storia della FDA

In English


La Food and Drug Administration offre questa traduzione come un servizio per un vasto pubblico internazionale. Ci auguriamo che Lei trovi questa traduzione utile. Anche se l'ente ha cercato di ottenere una traduzione che fosse il più fedele possibile all'originale inglese, ci rendiamo conto che la versione tradotta potrebbe non essere così precisa, chiara o completa come la versione inglese. La versione ufficiale di questo documento è la versione inglese.

 

Fino a poco più di un secolo fa non esistevano leggi o regolamenti federali per proteggere il pubblico da sostanze potenzialmente pericolose nei farmaci o negli alimenti.

Nel 1862, il Presidente Abraham Lincoln nominò un direttore chimico con funzioni nel nuovo Dipartimento dell'Agricoltura. Questa nomina segnò l'inizio del Bureau of Chemistry (Ufficio della chimica), il predecessore della Food and Drug Administration. Altre pietre miliari sono:

1880
Peter Collier, direttore chimico nel Dipartimento dell'Agricoltura USA, raccomanda il passaggio di una legge nazionale su alimenti e farmaci, a seguito delle proprie indagini sull'adulterazione alimentare. Il disegno di legge fu sconfitto, ma nel corso dei successivi venticinque anni più di 100 disegni di legge riguardanti prodotti alimentari e farmaci furono presentati al Congresso.

1883
Harvey W. Wiley è nominato direttore chimico, sulla scia delle crescenti preoccupazioni, sia da parte degli scienziati sia dei consumatori, riguardo all'uso di sostanze chimiche non testate come conservanti alimentari. Il Dottor Wiley decise di compiere delle indagini per appurare se tali conservanti potessero essere aggiunti ai prodotti alimentari, e a quali livelli di sicurezza. Grazie ai finanziamenti ricevuti nel 1902 dal Congresso, il Dott. Wiley ampliò gli studi dell'Ufficio sulle adulterazioni alimentari e sostenne la necessità di una legge federale per proteggere e informare i consumatori.

1906
La legge sulla purezza degli alimenti e dei farmaci genuini (Pure Food and Drugs Act) è approvata dal Congresso. La legge vietava il commercio interstatale di prodotti alimentari, bevande e farmaci adulterati o con indicazioni fuorvianti. L'impeto per il passaggio di questa legge fu dato da rivelazioni sconvolgenti riguardo all'uso di conservanti e coloranti tossici negli alimenti, documentato sulla stampa e presentato nel romanzo di Upton Sinclair La Giungla.

1907
Su richiesta dei produttori e dei consumatori vengono pubblicati i primi regolamenti sui coloranti approvati. L'elenco contiene sette coloranti ritenuti adatti per l'uso nei prodotti alimentari.

1927
L'Ufficio della chimica si divide in due entità distinte: La Food, Drug and Insecticide Administration (Amministrazione preposta ad alimenti, farmaci e insetticidi - un ente normativo) e il Bureau of Chemistry and Soils (Ufficio della chimica e del suolo -- un'agenzia di ricerca). Nel 1930, il nome dell'agenzia normativa è abbreviato in Food and Drug Administration (FDA) in virtù di un atto di stanziamenti di fondi all’agricoltura.

1938
La legge federale su alimenti, farmaci e cosmetici (FDC - Food, Drug and Cosmetic Act) è approvata dal Congresso (sostituisce la legge del 1906).

1939
Primi standard alimentari pubblicati riguardo ai pomodori in scatola, alla passata di pomodoro e al concentrato di pomodoro.

1949
Per la prima volta, la FDA pubblica una guida di orientamento per il settore, "Procedure per la valutazione della tossicità delle sostanze chimiche negli alimenti" (che divenne nota come il "libro nero").

1952
Consulenti al consumatore nominati dalla FDA in ogni distretto.

1954
Primo esame radiologico su larga scala di prodotti alimentari da parte della FDA sul tonno importato sospettato di essere radioattivo (a seguito delle esplosioni atomiche nel Pacifico).

1958
La FDA pubblica un primo elenco di circa 200 sostanze generalmente riconosciute come sicure (GRAS - Generally Recognized as Safe).

1969
La FDA avvia la gestione di programmi sanitari per latte, prodotti ittici, servizi alimentari e strutture per trasporti interstatali.

1973
Pubblicazione di regolamenti per i cibi trattati a basso tenore d'acidità a seguito di focolai di botulismo da alimenti in scatola.

1980
La legge sul latte in polvere per i neonati (la Infant Formula Act) stabilisce speciali controlli della FDA per garantire la sicurezza e il contenuto nutrizionale corretto.

1990
La legge sull'etichettatura e sull'educazione a una corretta alimentazione (la Nutrition Labeling and Education Act) richiede che tutti i cibi confezionati riportino indicazioni nutrizionali e che tutte le affermazioni sulla salubrità degli alimenti siano conformi ai termini definiti dall'US Department of Health and Human Services (Dipartimento della Salute e dei Servizi alle Persone).

1993
Il codice alimentare della FDA è pubblicato come modello per le agenzie statali e locali che regolano il settore della ristorazione, dei distributori automatici e dei negozi di alimentari al dettaglio.

1994
La legge sulla salubrità e sull'informazione riguardo agli integratori alimentari (la Dietary Supplement Health and Education Act) stabilisce specifici requisiti di etichettatura e autorizza la FDA a emanare regolamenti riguardanti la corretta produzione di integratori alimentari.

1995
Regolamenti HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point) sull'analisi dei rischi e punti di controllo critici riguardo ai prodotti ittici, mirati ad assicurare il trattamento sicuro e igienico dei prodotti ittici e della pesca, tra cui i pesci e frutti di mare importati.

1998
Regolamenti HACCP sui succhi di frutta. Prevedono procedure per il trattamento e l'importazione sicura ed igienica di succhi di frutta, con obbligo di etichetta di avvertimento sui succhi non pastorizzati .

2000
La FDA richiede l'aggiunta sulle confezioni di uova di un avvertimento riguardo al trattamento sicuro delle uova vendute in guscio.

2002
La legge sulla preparazione e risposta alla sicurezza della sanità pubblica e al bioterrorismo (Public Health Security and Bioterrorism Preparedness and Response Act) prevede nuovi poteri in aree quali gestione dei documenti, registrazione di servizi, preavviso per le importazioni, e detenzione amministrativa.

2006
La legge sull'etichettatura di allergeni alimentari e sulla protezione dei consumatori (Food Allergen Labeling and Consumer Protection Act) entra in vigore. La legge richiede che tutti gli ingredienti derivati da otto alimenti allergenici siano descritti sull'etichetta.

2009
Il regolamento (finale) sulla sicurezza delle uova (Egg Safety [final] Rule) stabilisce i requisiti per il controllo di Salmonella enteritidis nelle uova dalla produzione alla distribuzione.

2010
L'attuazione del regolamento di sicurezza delle uova entra in vigore nel luglio 2010 per i grandi produttori (50.000 ovaiole o più); i piccoli produttori devono essere conformi entro il 2012.